MALATTIA DI PARKINSON

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa che colpisce selettivamente alcune vie del sistema nervoso centrale, in particolare le cellule dell’area responsabile del controllo del movimento. È una malattia progressiva e ha un esordio asimmetrico: i sintomi motori possono essere anticipati da cambiamenti del tono dell’umore e della personalità, depressione, riduzione dell’olfatto. Sintomi più tipici sono il…

CAMBIO PANNOLONE A LETTO A PERSONA NON AUTOSUFFICIENTE

Di seguito la corretta procedura da seguire per cambiare il pannolone a persona non autosufficiente. È importante spiegare anticipatamente alla persona ogni movimento che si andrà a compiere: – Indossare i guanti e sganciare il pannolone sporco, arrotolando la parte anteriore tra le gambe della persona; arrotolare poi una parte laterale (quella più vicina all’operatore)…

TRASFERIMENTO PAZIENTE DAL LETTO ALLA CARROZZINA

Di seguito viene presentata la procedura corretta per trasferire il paziente dal letto alla carrozzina: Salutare e informare il paziente su ciò che verrà fatto. Questa operazione dev’essere costante e svolta in anticipo rispetto a ogni operazione che si effettuerà. Avvicinare la sedia al letto e bloccarla. Scoprire interamente il paziente arrotolando le coperte ai…

COME RIALZARSI DAL LETTO IN SEGUITO A UN INTERVENTO CHIRURGICO DI SOSTITUZIONE DELL’ANCA CON PROTESI ARTIFICIALE

Per alzarsi autonomamente dal letto in seguito a un intervento chirurgico di sostituzione dell’anca con protesi artificiale è necessario: 1) Porre l’arto sano sotto a quello operato; 2) Sfruttare la forza muscolare dell’arto sano per aiutare l’arto operato ascendere e sollevare il busto. Clicca qui per il video tutorial.

COME COMUNICARE CON IL MALATO DI ALZHEIMER: SGUARDI, GESTI, TONO DELLA VOCE, SOLLECITAZIONI TATTILI

È fondamentale far sentire al malato la propria presenza: “Io sono qui PER te e son qui CON te”. In che modo: 1. Catturare lo sguardo del malato; 2. Stabilire un contatto visivo ponendosi alla stessa altezza dell’assistito (es. se malato è seduto, avvicinare una sedia e accomodarsi in modo tale da restare all’interno del…

COME ACCOMPAGNARE SENZA LITIGARE? LA CURA PERSONALE E L’ASSUNZIONE DEI FARMACI

Un valido approccio riabilitativo non farmacologico nella vita quotidiana con un paziente affetto da deterioramento cognitivo può effettuarsi applicando le strategie indicate: Predisporre e facilitare; Incoraggiare; Accompagnare, non sostituirsi; Programmare insieme la giornata; Distrarre, non opporsi; Supervisionare  durante l’assunzione dei farmaci. Clicca qui per il video informativo